Medici no vax fanno irruzione all’assemblea dell’Ordine, insulti e caos

Caos totale, oggi, durante l’assemblea dell’Ordine dei medici. Una cinquantina di operatori sanitari no vax, sospesi dopo aver rifiutato la vaccinazione obbligatoria per la categoria, hanno fatto irruzione durante l’incontro, a Roma, tenutosi presso l’hotel Villa Palace. L’assemblea è stata sospesa e rinviata.

 

Leggi anche > Contrae il Covid e si cura in casa con i farmaci per cavalli: ora è in terapia intensiva

 

Medici no vax, cos’è accaduto durante l’irruzione

Sono volati insulti e qualche spintone. I no vax hanno urlato ‘Vergogna’ e ‘mafiosi’. Sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri, per ristabilire l’ordine. I medici no vax hanno accusato il consiglio dell’Ordine dei Medici di «non aver sospeso chi era moroso e invece di aver sospeso i medici che non si sono vaccinati». Un atteggiamento definito invece «strumentale» da parte dell’Ordine e che «di fatto ha impedito il normale svolgimento dell’assemblea». L’Ordine ha anche ricordato che da quest’anno esiste un sistema innovativo per recuperare i crediti nei confronti degli iscritti morosi e che la sospensione è invece una disposizione governativa, che passa per le Asl e riguarda persone segnalate dalle stesse aziende ospedaliere.

 

Medici no vax, la rabbia di una dottoressa

«Nell’Ordine dei medici ci sono professionisti che non pagano la tassa annuale, ma invece ci si sbriga a sospendere i medici che non sono vaccinati. Per il fatto di non essere vaccinata sono stata demansionata: ora il mio compito è contattare i pazienti per fissare gli appuntamenti sull’assistenza medica». È quanto spiega uno dei medici no vax – una cinquantenne romana che lavora nell’azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini – che era presente all’assemblea dell’Ordine a Roma, dove oggi le forze dell’ordine sono intervenute per sedare momenti di tensione.

 

Medici no vax, la solidarietà di Speranza dopo l’irruzione

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha sentito telefonicamente il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma Antonio Magi dopo quanto accaduto stamane con l’interruzione dell’assemblea dell’Ordine da parte di un gruppo di medici no-vax. Il Ministro ha espresso «sostegno e solidarietà» al Presidente Magi oltre che «gratitudine per il lavoro quotidiano svolto a tutela del diritto alla salute».

 

Medici no vax, l’Ordine: «Ascoltiamo tutti ma persa un’occasione»

«Siamo sempre stati aperti al dialogo, ma bisogna discutere in maniera serena. Le contrapposizioni vanno evitate. Non so ancora se prenderemo provvedimenti, valuteremo i vari comportamenti. Quel che è certo è che ascolterò chiunque vorrà manifestare pacatamente il proprio pensiero. Oggi purtroppo queste persone hanno perso un’occasione di dire la loro». Così il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, al termine dell’assemblea a Roma a conclusione dell’assemblea, dove oggi le forze dell’ordine sono intervenute per sedare momenti di tensione scatenati delle proteste di medici No Vax. «Mi dispiace come medico e presidente dei medici assistere a queste manifestazioni di degenerazione della categoria. Credo che però la situazione sia sfuggendo di mano un pò a tutti – aggiunge Magi – . Continuo a chiedere e a sperare in un’azione che in questo grave momento di pandemia tuteli la salute di tutti i cittadini. Seppur amareggiato per quanto accaduto stamattina ribadisco che l’Ordine di Roma è, e resta aperto ad ascoltare la istanze di tutti i suoi iscritti, nessuno escluso».


Ultimo aggiornamento: Domenica 19 Dicembre 2021, 19:35

© RIPRODUZIONE RISERVATA

We would like to say thanks to the author of this article for this remarkable material

Medici no vax fanno irruzione all’assemblea dell’Ordine, insulti e caos

First Media Marketing